Francesco Paolo Micozzi

Francesco Paolo Micozzi, Avvocato cassazionista e professore di Informatica Giuridica al Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Perugia, dove è anche professore di “Cybercrime e Digital Forensics” nel Master universitario di I livello in Data Protection, Cybercrime e Digital Forensics. Si occupa di diritto penale, con particolare predilezione per il diritto dell’informatica, delle nuove tecnologie, data protection / privacy e diritto d’autore. È cultore della Materia “Informatica Giuridica” presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Milano. Componente del Comitato Scientifico e Docente del Corso di Alta formazione sulla protezione dei dati personali per la formazione dei Responsabili della Protezione dei Dati (organizzato dal Consiglio Nazionale Forense e dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri, con il patrocinio del Garante per la protezione dei dati personali). Docente per la Scuola Superiore della Magistratura sui temi correlati alle indagini nell’ambito dei cybercrime.

Autore di diverse pubblicazioni in tema di diritto penale dell’informatica, protezione dei dati personali e diritto d’autore (tra i quali, da ultimo, “Il processo di adeguamento al GDPR. Aggiornato al D.Lgs. 10 agosto 2018, n. 101” (a cura di G. Cassano, V. Colarocco, G.B. Gallus, F.P. Micozzi, con la prefazione di Antonello Soro, Presidente del Garante per la protezione dei dati personali), ed. Giuffrè Francis Lefebvre, 2018; Coautore de “Commentario al Regolamento UE 2016/679 e al Codice della privacy aggiornato”, ed. TopLegal Academy, 2019; Coautore del volume “Tecnologia e diritto II. Informatica giuridica. Data governance, protezione dei dati e GDPR, mercato unico digitale, blockchain, pubblica amministrazione digitale”, capitolo dal titolo “Trattamento di dati personali, sanzioni amministrative pecuniarie e penali”, ed. Giuffré Francis Lefebvre, 2019; Coautore del volume “La crisi delle relazioni familiari. Ricorso al giudice e strumenti alternativi alla giurisdizione”, (a cura di A. Fasano e A. Figone), capitolo dal titolo “La famiglia nella dimensione digitale”, ed. Giuffré Francis Lefebvre, 2019). Dal 2019 è Componente esterno del CINI, Cyber Security National Lab, nodo Research Lab UniPg.

È relatore nei principali convegni nazionali nelle materie di competenza. Data protection officer per alcune Pubbliche amministrazioni e aziende private. Tra le altre materie di competenza, oltre ai temi dell’informatica giuridica, privacy e data protection anche anticorruzione, amministrazione digitale, diritto d’autore e sicurezza informatica. Fellow di Hermes Center for Transparency and Digital Human Rights (il Centro Hermes ha creato GlobaLeaks, un software libero per garantire forme di whistleblowing anonimo anche per l’utilizzo nella PA al fine del contrasto ai fenomeni di corruzione).

Fa parte del gruppo di lavoro della Fondazione Italiana per l’Innovazione Forense (FIIF) presso il Consiglio Nazionale Forense ed è membro della Commissione Privacy del CNF. È membro del gruppo di lavoro “Surveillance”, per il CNF, a Bruxelles presso il CCBE (Conseil des Barreaux Européens)

Sito web Twitter LinkedIn