Smart working e competenze soft per manager e collaboratori

Il cambiamento epocale rappresentato da innovazione-rivoluzione digitale-partecipazione democratica è trasversale qualsiasi ambiente d’impresa e coinvolge le persone al lavoro tra opportunità e rischi. Anche la pandemia e il post pandemia hanno dimostrato che nelle imprese diventa imperativo accompagnare queste trasformazioni con estrema attenzione e consapevolezza attraverso la cura e l’affinamento di competenze che da tempo - e a maggior ragione ora - sono fondamentali per l’efficacia delle performance, del business e per la qualità della vita delle persone. La loro traduzione comportamentale non è scontata o automatica. Soprattutto nel lavoro agile, “a distanza”, passare dal controllo alla delega, basare i rapporti gerarchici su fiducia, responsabilità e autonomia significa per manager e collaboratori “ristrutturare” il concetto di lavoro e dei rapporti professionali e gerarchici. Significa rivedere la cultura secolare del rapporto individuo-organizzazione e dare un nuovo senso.