Presentazione del libro 'Digital Lobbying'

Il digital lobbying rappresenta l’opportunità per i professionisti dei public affairs di portare le azioni di lobbying e advocacy a un livello più avanzato, in una logica data-driven, strategica e misurabile.

Nel volume, che esce per Carocci Editore il 25 marzo, gli autori illustrano le sei fasi del metodo (monitoraggio, analisi, valutazioni strategiche, posizionamento, azione, valutazione dei risultati) che ripensa le attività tradizionali della rappresentanza di interessi alla luce di strumenti digitali i quali, se integrati in una piattaforma di knowledge management, consentono di superare il sovraccarico informativo, trasformando così i big data in smart data.

Intelligenza artificiale, open data, sentiment analysis, strumenti di analytics applicati alle reti sociali: sono questi i nuovi asset che supportano i leader di organizzazioni complesse a prendere decisioni in modo rapido e coordinato.