Gaijin desu. Diario di una ingegnera italiana in Giappone

Due anni, un primo lavoro, una pandemia, ed un’esperienza in una realtà culturale complessa, affascinante e profondamente diversa da quella italiana. L’incoscienza e la voglia di avventura, alla scoperta di un paese così lontano dalla dimensione quotidiana, e la curiosità di affrontare situazioni del tutto nuove, dove inevitabilmente devi mettere in discussione tutto ciò che hai sempre conosciuto e considerato familiare. La possibilità di lavorare nell’ambito aerospaziale in un paese considerato tra i più innovativi a livello internazionale.