Cina: l'eterna promessa del Made in Italy

L’Italia ha negli ultimi anni cercato di recuperare, dal punto di vista commerciale, il terreno perduto nei confronti della Cina rispetto a Paesi come la Germania, che ha nel Dragone il principale mercato di destinazione dei propri prodotti per molte categorie merceologiche.

Se è vero che le nostre esportazioni sono sicuramente aumentate negli ultimi anni, vi è tuttavia da osservare che il valore del nostro export nell’ex Impero di Centro è in valore minore rispetto al fatturato che l’Italia riesce a conseguire in Paesi come Austria e Svizzera, la cui popolazione equivale a una media città cinese.

Il seminario intende, in questa prospettiva, analizzare le ragione del ritardo maturato dall’Italia rispetto ad altri Paesi europei e individuare se e come sarà possibile trarre vantaggio dalla recente firma dell’accordo di principio sugli investimenti recentemente siglato dall’UE con la Cina.