Gaetano Bruno

Mi piace definirmi un umanista digitale per avere negli anni acquisito una discreta esperienza nel document management e in particolare nella gestione della condivisione delle informazioni. Il ricorso al disegno dei processi e di workflow attraverso il linguaggio di programmazione UML ed al modello logico funzionale E-R è diventato nel tempo per me lo strumento fondamentale di lavoro.

In contesti pubblici e privati come project manager ho gestito progetti di innovazione e dal 2017 collaboro con l’Agenzia per l’Italia Digitale dove sono stato dapprima coinvolto nel monitoraggio dei contratti ICT della Pubblica Amministrazione e attualmente per l’Area trasformazione servizi documentali mi occupo della redazione delle nuove linee guida sulla formazione, gestione e conservazione dei documenti informatici.

Partecipo al gruppo di lavoro dedicato alla realizzazione di una rete logica dei poli di conservazione e alla definizione delle relative regole tecniche, con lo scopo di promuovere una cooperazione applicativa tra i sistemi informativi pubblici. Ho svolto attività di docenza su ciclo di vita del documento informatico e sulla tutela dei dati e sicurezza informatica per il Master in “Digitalizzazione della PA” de Il Sole 24 ORE Business School. Sono consulente certificato Prince2, Cobit5 e ITIL foundation.

LinkedIn